SHARE
Podio 3+2 finali World Cup Pesaro 2018

Per le Farfalle italiane oggi altri due ori nei concorsi di specialità

Strepitose le Farfalle della ginnastica ritmica italiana che oggi nelle finali di specialità ai 5 cerchi prendono un punteggio di 21,600 e nell’esercizio misto 3 palle 2 funi un punteggio di 20,600 conquistato due primi posti e portando a casa alte due medaglie d’oro dopo quella conquistata ieri nel All Around.

Alessia Maurelli con le compagne Martina Centofanti, Martina Santandrea. Agnese Duranti, Letizia Cicconcelli, Anna Basta, accompagnate in pedana dalle loro tecniche Valentina Rovetta e Olga Tishina, non hanno commesso sbagli a differenza delle squadre avversarie.

Favolose ai 5 cerchi !

 

Nella finale ai 5 cerchi la seconda classificata è “a sorpresa” la Cina con un punteggio di 18,300, nettamente inferiore al 21,600 dell’Italia. Terza classificata la squadra di Israele con un punteggio di 17,950. La giovane squadra spagnola ottiene l’ottavo posto in classifica con una penalità di 0,900 e un punteggio finale di 11,400 a causa di due perdite d’attrezzo e la conclusione dell’esibizione con cerchio fuori pedana.

Al misto l’Italia supera la Russia.

Per l’esercizio misto la seconda squadra classificata è la Russia con un punteggio di 18,250 contro il 20,600 del primo posto italiano. Segue la squadra della Cina che ottiene il bronzo con un punteggio di 17,550. Un’altra “sorpresa” di questa seconda tappa di World Cup è stato, dopo la non qualificazione ai 5 cerchi dovuta a troppi errori in gara, l’ottavo posto nella classifica di oggi della squadra giapponese che finora aveva sempre ottenuto ottime posizioni.

Grande soddisfazioni anche per le individualiste

Anche nelle finali individuali non sono mancate le sorprese. Dopo il podio nella specialità al cerchio che ha visto 1a vittoria di Arina Averina seguita dalla sorella Dina e dalla bulgara Katrin Taseva, abbiamo avuto per qualche secondo il fiato sospeso per i punteggi della finale alla palla dove Dina Averina e Linoy Ashram hanno ottenuto entrambe un punteggio di 19,900 ma vista la parità si è guardata la differenza del punteggio di esecuzione e quindi l’oro se lo è aggiudicato la russa con un E di 8,800 contro 8,600 della israelina.

Anche la classifica e il podio della specialità alle clavette non è mancata di sorprese ! Per la prima volta dopo anni sul podio non sale nessuna russa ! Le sorelle Averina rimangono 4a e 5a nella classifica mentre l’oro va a Linoy Ashram, l’argento all’ucraina Nikolchenko Vlada e il bronzo alla bulgara Katrin Taseva.

Per il nastro prima classificata Dina Averina, seconda Katrin Taseva e terza Arina Averina. L’italiana Milena Baldassarri chiude questa World Cup con una sesta posizione nella classifica.