SHARE

Commonwealth Games 2018: Cipro, ma che sorpresa!

Non solo le tappe di World Cup di Pesaro, Tashkent e Baku: questo mese, a Gold Coast (Australia), si è tenuta la ventunesima edizione dei Commonwealth Games, un evento multi sportivo che si svolge ogni quattro anni e che vede protagonisti tutti i migliori atleti del Commonwealth. In esclusiva nell’evento, ci sono alcuni sport più praticati in quelle zone come Netball e Rugby a 7.
Tra gli sport presenti, c’è stata anche la Ginnastica Ritmica, la cui competizione ha regalato nuovi nomi per il futuro di questa disciplina.
Per la Ritmica, le gare, che si sono tenute nelle giornate tra l’11 e il 13 Aprile, sono state tutte a livello individuale e hanno avuto luogo al Coomera Indoor Sports Centre.

1° GIORNO: CONCORSO PER NAZIONI E QUALIFICAZIONE AL CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE

Il primo giorno di competizione è stato dedicato al concorso per nazioni e alla qualificazione al concorso generale individuale.
Nel primo evento, su sei nazioni al via, è stata Cipro ad avere la meglio: infatti, con un pizzico di sorpresa, la delegazione cipriota (composta da Diamanto Evripidou, Victoria Skittidi e Eleni Ellina) si è portata a casa la medaglia d’oro con 130.625 punti. A seguire Malesia (Kwan Dict Weng, Sie Yan Koi e Izzah Azman) che ha totalizzato 127.950 e la nazione ospite, l’Australia (Danielle Prince, Alexandra Kiroi-Bogatyreva e Enid Sung) con 120.800. Sono rimaste fuori dal podio il Canada, il Galles (rispettivamente oro e argento nell’edizione precedente di Glasgow 2014) e l’Inghilterra.

(https://results.gc2018.com/en/rhythmic-gymnastics/results-team-final-and-individual-qualification-qual-a0000204.htm)

2° GIORNO: CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE

Nella giornata successiva si è tenuta la finale del concorso generale individuale, che ha visto 16 ginnaste al via.
La gara, il cui risultato dipendeva dalla somma dei quattro esercizi (cerchio/palla/clavette/nastro) è stata vinta dalla cipriota Diamanto Evripidou, presente al mondiale dello scorso anno di Pesaro, che ha totalizzato un totale di 55.750 punti, seguita dalla canadese Katherine Uchida con 52.650 punti e dalla malese Kwan Dict Weng con 51.500 punti.

(https://results.gc2018.com/en/rhythmic-gymnastics/results-individual-all-around-fnl-a0000104.htm)

3° GIORNO: FINALI PER ATTREZZO

A chiudere i tre giorni dedicati alla ritmica ai Commonwealth Games sono state le finali di specialità, riservate alle migliori 8 classificate per ogni attrezzo la cui qualifica si è tenuta un paio di giorni prima.
Nella giornata delle finali, si è assistito alla straordinaria prestazione della Cipriota Diamanto Evripidou, che si è aggiudicata la medaglia d’oro al cerchio e alla palla. Insieme a lei, nelle prime due finali, sono salite sul podio Laura Halford (Galles) e Kwan Dict Weng (Malesia) al cerchio e alla palla, Sie Yan Koi (Malesia) e Alexandra Kiroi-Bogatyreva (Australia).
Nella terza finale per attrezzo, alle clavette, la vittoria è andata alla canadese Sophie Crane che con il punteggio di 13.950 vince la medaglia d’oro, seguita dalla malese Sie Yan Koi (argento anche alla palla) e dalla cipriota Diamanto Evripidou.
Al nastro, l’ultimo attrezzo della giornata di gare, la Malesia conquista un primo e un terzo posto nella finale con le sue ginnaste Kwan Dict Weng e Sie Yan Koi, che hanno totalizzato rispettivamente 13.200 e 12.000. Oltre al piazzamento delle due malesi è bene segnalare la medaglia d’argento per la cipriota Diamanto Evripidou, che nel corso dei tre giorni di competizione, si è fatta onore, andando a vincere 6 medaglie per il suo paese, tra cui 4 d’oro conquistate nel concorso per nazioni, nel concorso individuale e nelle finali a cerchio e palla.

(https://results.gc2018.com/en/rhythmic-gymnastics/results-hoop-fnl-a00001-.htm)

(https://results.gc2018.com/en/rhythmic-gymnastics/results-ball-fnl-a00001-.htm)

(https://results.gc2018.com/en/rhythmic-gymnastics/results-clubs-fnl-a00001-.htm)

(https://results.gc2018.com/en/rhythmic-gymnastics/results-ribbon-fnl-a00001-.htm)

La prossima edizione dei Commonwealth Games avrà luogo nel 2022 a Birmingham, nel Regno Unito.