Il 10 Settembre partirà a Sofia il 36° appuntamento con il Campionato Mondiale di ginnastica ritmica. La manifestazione sarà ospitata in Bulgaria, a Sofia, presso la Arena Armeec Sofia. 

Programma, ora locale

Un programma più dettagliato e con i cambiamenti inseriti in data 30/08/2018 lo trovate all’interno del file : Work Plan_update 30 ago 

Le italiane presenti

Per l’Italia parteciperanno come individualiste Alessia Russo, Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri, mentre la squadra nazionale sarà composta da Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Letizia Cicconcelli, Anna Basta, Martina Santandrea e Agnese Duranti. 




Formato della competizione

Questi Campionati del Mondo rappresentano la 1a qualifica olimpica ai Giochi Olimpici di Tokyo del 2020. Le tre Squadre d’Ensemble meglio classificate dai risultati del Concorso Generale  conquisteranno la qualificazione diretta ai Giochi.

Durante il Campionato

Competizioni individuali

Ci sarà una qualifica della squadra delle individualiste dove si calcoleranno gli otto migliori punteggi ottenuti sui 10 esercizi presentati.  Per il 2018 gli esercizi saranno – tre esercizi al cerchio, tre alla palla, due alle clavette e due al nastro. Ogni ginnasta potrà eseguire solo un esercizio per attrezzo.

Ci sarà la finale di specialità per attrezzo dove potranno passare solo due ginnaste per Paese.  Otto ginnaste per ogni specialità.

Si calcolerà poi la somma dei migliori tre esercizi di ogni ginnasta in gara per stabilire le migliori 24 ( due per nazione ) che passeranno alla qualificazione che si terrà il 14 Settembre. La classifica finale si otterrà sulla somma dei 4 attrezzi, cerchio, palla, clavette e nastro. Potranno accedere a questa fase solo due ginnaste per nazione.

Competizioni Ensemble

Il concorso generale prevede la somma dei due esercizi : l’esercizio ai 5 cerchi e quello con attrezzi misti 3 palle e 2 funi.

I migliori 8 ensemble di ogni specialità accederanno alle singole finali che si terranno Domenica 16 Settembre.

Qui regolamento in inglese dalla pagina della Federazione Internazionale.

Prossimamente affronteremo in dettaglio l’argomento “qualificazione olimpica” citato nell’articolo.