SHARE
Milena Baldassarri - RGWChSofia2018 - foto di Luca Agati

Siamo a Sofia in Bulgaria. Tutto sembra normale. Da Lunedì 10 sulla pedana del Armeec Arena si sono susseguiti gli esercizio delle ginnaste provenienti da tutto il mondo…

Primo Capitolo

Già alla conclusione delle prime due rotazioni le Azzurre in gara avevano ottenuto punteggi che lasciavano sperare il meglio:

per Milena Baldassarri, allenata da Kristina Ghiurova e Julieta Cantaluppi un 18.800 al cerchio e un 19.250 alla palla con la qualificazione alla finale di entrambe le specialità

per Alexandra Agiurgiuculese, allenata da Spela Dragas e Magda Pigano, un 18.300 al cerchio e un 19.300 alla palla con qualificazione per la finale di quest’ultima

per Alessia Russo, allenata da Germana Germani,  un 16.900 al cerchio e un 15.950 alla palla

Il Team italiano si stabilizza in quarta posizione nella classifica generale e tallona le avversarie con il fiato sul collo.

La prima esplosione si è avuta al termine delle finali di specialità che si sono eseguite Martedì 11. Già vedere due Azzurre in finale è stato, per i numerosissimi fans che seguivano, un ‘emozione da cardo-palma, ma seguire la finale alla palla ha tolto e poi ridato anni di vita ad ognuno di noi.

Ottimi i punteggi di entrambe.

Milena Baldassarri in terza posizione con 19.500 con sopra solo le ginnaste russe, che un tempo sembravano così lontane da noi e irrecuperabili, e invece adesso basta un passo per essere come loro. Nessuno la scalza da quel terzo posto, sotto di lei Halkina, Vladinova, Taseva e Zelikman.

Alexandra Agiurgiuculese scende come ultima atleta in gara. Performance meravigliosa alla palla. Spela Dragas, la sua preparatrice tecnica, la osserva a lato del K&C. Tutto bene… Alessandra ringrazia il pubblico ed esce dalla pedana dirigendosi verso Spela. Si siedono sui divani e attendono il punteggio : 19.900 !!!!!!

BOOOOOM scoppia la prima bomba !

Alexandra Agiurgiuculese è riuscita a ottenere un risultato che in Italia mancava da 27 anni ! Un bronzo in un Mondiale !! Si festeggia. Spela Dragas non contiene la sua gioia e sembra impazzita – vedi articolo con video dell’evento . Ma la gara non è finita, mancano le due rotazioni a clavette e nastro di Mercoledì e Giovedì.

Secondo Capitolo

Mercoledì mattina le italiane scendono nel secondo gruppo in gara. Di loro si è parlato molto durante la notte, tanto che la televisione Bulgara decide di cambiare il palinsesto e di far vedere le loro esibizioni in diretta.

Si scende con il nastro, l’attrezzo più temuto e quello che regala più problemi. Ma ecco la seconda mina piazzata … un 17.800 per Milena Baldassarri e un 17.950 per Alexandra Agiurgiuculese . Le ragazze conquistano il pubblico bulgaro e non solo. La giornata è lunga ma al termine di questa terza rotazione sono ancora tra le prime della classifica. Bisogna aspettare Giovedì, con la quarta ed ultima rotazione, per vedere chi accederà alla finale. Un colpo di sfortuna per la russa Arina Averina che con 13.800 non potrà accedere alla finale al nastro, una probabilità in più per noi di esserci.

Le italiane eseguono la quarta rotazione. 18.550 per Milena Baldassarri e 17.950 per Alexandra Agiurgiuculese.

Milena Baldassarri conquista anche le ultime due finali di specialità. Quattro su quattro !!! Ma il grande botto deve ancora avvenire …

Alexandra Agiurgiuculese entra nella finale al nastro e rimane in riserva in quella alle clavette.

Alexandra Agiurgiuculese, finale al nastro – foto di Luca Agati

Che ansia ! Che gioia ! che tic tac sulle tastiere e sui telefonini. Tutti seguono, tutti sanno che una possibilità di salire sul podio c’è !! E quando, terminate la qualificazione, viene annunciato che il Team Italiano ha vinto la medaglia di Bronzo scoppia la gioia . Un altro capitolo scritto della storia della ritmica italiana : Milena Baldassarri, Alexandra Agiurgiuculese e Alessia Russo – BRONZO al 36esimo Mondiale di Ginnastica Ritmica !

Terzo Capitolo

Ma eravamo rimasti all’attesa per le finali … ebbene eccole scendere le nostre italiane ! Ed ecco che questa volta tocca nuovamente a Milena Baldassarri, accompagnata in pedana dalla sua tecnica Julieta Cantaluppi, ha scrivere questo capitolo.

La “piccola” Milena Baldassari scende come ultima atleta in gara ( a quanto pare scendere come ultime porta bene all’Italia ) e vince l’ ARGENTO nella specialità al nastro ! Julieta Cantaluppi non contiene la sua gioia e cede ad un gioioso pinto sul K&C abbracciando la sua pupilla. ( vedi video nell’articolo precedente ) . Presente in Arena anche la seconda tecnica della ginnastica Fabriano, Kristina Ghiurova, madre di Julieta Cantaluppi … e basta quell’attimo, quelle lacrime che scaturiscono e quell’abbraccio meraviglioso, per capire quanto è grande il lavoro e quanta soddisfazione porta con se allenare una Campionessa come Milena.

to be continued …

Ma la storia sarà finita oppure le nostre beniamine oggi, nella finale a 24 che designerà il Campione del Mondo, ci daranno altre gioie ?

Lo scopriremo solo seguendo questo meraviglioso sport ! Eh sì … ogni tanto è meraviglioso !!