SHARE
Podio 2^ Serie A 2018 - foto di Alessandro Squassoni

Tocca alla San Giorgio Desio ’79 ospitare la seconda tappa del Campionato 2018 di Serie A.

Ordine inverso alla classifica della prima giornata

Come da regolamento, la decisione per l’ordine di partenza delle squadre per questo Campionato 2018 si baserà sul risultato delle prove precedenti con ordine inverso.

Apre così la competizione la Società Virtus Giussano che nella prima prova aveva chiuso in ventesima posizione. Non troppo bene per lei nemmeno in questa seconda prova. Forse le giovani atlete pagano il fatto di essere proprio loro a dover aprire i giochi e questo le porta a essere meno concentrate.  Chiudono la giornata con un totale di 70.250 e saranno ancora loro ad aprire la terza giornata di Campionato che si svolgerà a Fabriano.

Ancora molto bene per le neo promosse Falciai e Opera che hanno ottenuto rispettivamente un totale di 86.000 e di 82.650.

La Iris Giovinazzo è scesa in pedana come terza squadra e si è piazzata in prima posizione parziale con un totale di 90.000 punti anche grazie ai due magnifici esercizi eseguiti da Ekaterina Selezneva, che ha ottenuto un punteggio di 19.000, al cerchio, e 17.800 alle clavette.

La prima posizione della Iris Giovinazzo  è stata scansata dalla quart’ultima squadra in gioco: la Raffaello Motto che la supera con un totale di 95.250.

Un appunto particolare alla società Eurogymnica Torino che ha al suo interno ginnaste tutte giovani ( età media 14 anni) ed è rimasta tra le prime nella classifica fino all’entrata in pedana delle ToP Leader, nonostante il forfait dato all’ultimo minuto dalla greca in forza, Elena Kelaiditi, a causa di un malessere improvviso.

Vince la seconda prova Fabriano, Udinese seconda e Armonia D’Abruzzo si posiziona al terzo posto.

Armonia D’Abruzzo chiude questa seconda giornata qualificandosi sul terzo gradino del podio con un totale di 96.400. Molto bene per la veterana di questa Serie A, Alessia Russo, che ottiene un punteggio di 18.550 al cerchio. Buono anche il risultato dell’ucraina Vlada Nikolchenko che prende un punteggio di 19.550 alle clavette. Con qualche errore di troppo l’esercizio alla palla.

Sul secondo gradino del podio sale la società Udinese dopo aver eseguito una gara spettacolare ottiene un totale di 102.900. Visti i punteggi di Linoy Ashram e dell’intera squadra, ho creduto fino alla fine che in questa seconda giornata potessero essere loro le vincitrici, ma un 20.300 al cerchio, un 20.350 alle clavette non sono bastati. Alexandra Agiurgiuculese si è esibita con la fune accolta da un palazzetto urlante.

La società Faber Fabriano fa il bis con un totale di 107.350. Scesa in pedana come ultima squadra, avendo vinto la precedente, riesce a strappare il gradino più alto da sotto i piedi dell’Udinese e, con esercizi davvero spettacolari, vince questa seconda giornata. Tra il tifo oggi per la Fabriano una novità: Un enorme tamburo incitava prima e dopo le esecuzioni le ragazze marchigiane e sovrastava tutti gli altri suoni del palazzetto.

Classifica

PDF classifica completa