E’ apparsa ieri la notizia sul sito USADA riguardante la sospensione di sei mesi di attività per Laura Zeng

L’ atleta di ginnastica ritmica Laura Zeng, da un controllo eseguito in data 18 Ottobre 2018, sarebbe risultata positiva alla sostanza  Acetazolamide, un principio attivo che fa parte della classe degli antipertensivi; viene indicato specificamente nel trattamento del glaucoma, dell’epilessia, ipertensione endocranica benigna, mal di montagna, cistinuria e ectasia.
La sostanza in questione è vietata dai protocolli USADA e quindi è scattata la sospensione accettata dall’atleta stessa.

Laura Zeng ha ammesso la sua colpa

L’atleta statunitense ha ammesso la sua colpa dichiarando che la sostanza le era stata prescritta per risolvere un problema dovuto al mal di montagna durante un viaggio ad alta quota. Zeng ha indicato che riteneva che le avessero somministrato ibuprofene e, pertanto, non aveva né ha fatto domanda per un’esenzione per uso terapeutico, che è richiesta per autorizzare l’uso di una sostanza proibita nello sport.

La sospensione dall’attività partirà dalla data di accertamento, cioè dal 18 Ottobre 2018 e si concluderà quindi dopo la metà del mese di Aprile 2019.

Inoltre Laura Zeng è stata squalificata da tutti i risultati delle competizioni ottenuti successivamente al ​​18 ottobre 2018. Essa perderà eventuali premi, medaglie e punti.

QUI l’articolo con i dettagli