Trofeo città di Desio - foto di Alessandro Squassoni

Sabato 9 marzo a Desio si è tenuto l’ incontro internazionale Italia contro Azerbaijan : il 7° Trofeo città di Desio.

Naturalmente non potevamo mancare a questo appuntamento. L’occasione per poter vedere il Team di ginnastica ritmica italiana, quasi al completo, scendere in un’amichevole contro il Team dell’Azerbaijan.

Sfilata iniziale

Pubblicato da Fiorella Goretti su Sabato 9 marzo 2019

La competizione è iniziata con la squadra Junior italiana ai 5 cerchi . Le nostre giovani azzurre sembrano affrontare meglio e con più sicurezza la pedana. Migliorate parecchio dall’ultima volta che le ho viste, durante l’esibizione fatta a Bologna. Alcuni passaggi che prima erano scoordinati e impacciati sono sembrati oggi molto più determinati e sicuri. Per loro il punteggio finale dell’esercizio è stato di 21.950.

La squadra Junior Azera ha seguito nell’ordine. Le giovani ginnaste hanno svolto un ottimo esercizio. Molto veloci nei passaggi. Per loro un punteggio finale di 18.800.

Alle prime due rotazioni sono poi seguite le rotazioni dei team Junior. Per l’ Italia ben tre squadre in gara.

Ha vinto la competizione il Team composto dalle ginnaste Sofia Raffaeli, che tra l’altro realizza un 19.400 stratosferico nell’esercizio alle clavette, e Alessia Leone secondo miglior punteggio alla fune.

Premiazione Team Junior – bilaterale Italia/Azerbaijan – ph Alessandro Squassoni

Sul secondo gradino del podio è salita la squadra italiana composta dalla giovanissima Sara Rocca, da Camilla De Luca e da Rebecca Riccò. Terzo Team a salire sul podio quello composto da Elenora Tagliabue e da Martina Pasquini. 

Le esibizioni di Sofia Raffaeli sono state veramente un gradino sopra le altre. In generale le ragazze si sono comportate bene in gara.  Qualche piccolo errore, una perdita fuori pedana dell’attrezzo, ma in generale posso dire che abbiamo un ottimo vivaio per gli anni futuri.

Sofia Raffaeli e Alessia Leone, prime classificate. PH Alessandro Squassoni

Classifica Team Junior

Le ginnaste del Team dell’Azerbaijan Junior le ho trovate decisamente meno pronte rispetto alle nostre. Molti pasticci in pedana. Piccoli errori e perdite. Probabilmente gli esercizi sono ancora nuovi e in fase di perfezionamento.

Nella seconda rotazione le squadre Junior sono scese con i 5 nastri. Entrambe le squadre hanno pasticciato un po’ durante l’esercizio. Per entrambe non c’è stata una giusta ripresa dell’attrezzo che è caduto a terra. L’Italia prende un punteggio di 16.900 e l’Azerbaijan 15.250.

Vince il Trofeo la squadra italiana.
Podio squadre Junior – 1 Italia 2 Azerbaijan . Foto Alessandro Squassoni

Concluse le esibizioni delle Junior, scendono in campo le Senior.

Per quanto riguarda gli esercizi della squadra Senior italiana rimango dell’idea che, nonostante comprendo la complessità e la difficoltà dell’esercizio alle 5 palle, preferisco quello misto ai 3 cerchi e 4 clavette.

Anche in questa occasione, nonostante non sia stato esplicitamente richiesto, non sono mancate le dirette live sui vari profili privati e non. Ancora una volta posso parlare di mancato rispetto verso quello che è il lavoro di mesi. E chiudo qui questa parentesi.

Per quanto riguarda la squadra Senior dell’ Azerbaijan posso dire di aver trovato molto piacevole l’esercizio alle 5 palle. Forse meno complesso rispetto a quello italiano, ma sicuramente più fluido nell’esecuzione. Simpatica invece la presentazione sulla musica della Pantera Rosa nell’esercizio misto che però, a livello di esecuzione, ho trovato decisamente inferiore a quello italiano.

Piccola curiosità: durante l’esecuzione del misto italiano tutta la squadra Azera era presente a bordo pedana ( dietro il giudice di linea ) per guardare l’ esecuzione.

classifica Squadre Senior 
7° Trofeo città di Desio 1 Italia 2 Azerbaijan – ph Alessandro Squassoni

Baldassarri vince quest’edizione

Sulla pedana brianzola si sono esibite quattro delle nostre individualiste Senior. Vince quest’edizione del Trofeo città di Desio Milena Baldassarri con un totale di 77.100. Sul secondo gradino del podio è salita Alexandra Agiurgiuculese con un totale di 73.500, mentre il terzo posto se lo è aggiudicato la veterana in assoluto, Alessia Russo, con un totale di 69.800.

Milena è un’autentico “schiacciasassi”, sempre costante nelle sue prestazioni. Ancora una volta ha presentato 4 esercizi fantastici che daranno del filo da torcere alle rivali straniere.

Alexandra l’ho trovata in ascesa. Arriverà certamente in forma ottimale al primo appuntamento internazionale. Grandi esercizi, molte difficoltà e sempre innovativa.

Alessia è un “motore diesel”. Perfetta come fisico sulla pedana è sicura di se stessa e dimostra la sua maturità. Direi che i suoi esercizi sono migliorati con il passare degli anni. Molto elegante. Mi è veramente piaciuta !

Sofia Maffeis è la new entry del team delle individualiste senior. Sofia ha un anno in meno delle compagne Alexandra e Milena, ma molta meno esperienza in pedana. Questo traspare guardandola durante la competizione. Una ragazza dalle grandi potenzialità, ma che non è riuscita ad esprimerle appieno durante quest’edizione del Trofeo. Diamole il tempo per riuscire ad entrare anche “mentalmente” sulla pedana. La seguiremo attentamente, specialmente nella sua prima uscita con la maglia italiana che sarà settimana prossima al Grand Prix di Kiev, in Ucraina.

Per quanto riguarda le ginnaste azere, non hanno i “numeri” di Durunda. Gli esercizi non mi hanno entusiasmata in modo particolare. Vedremo con le prossime competizioni se aggiusteranno gli esercizi e se presenteranno qualcosa di diverso da quello che abbiamo visto a Desio.

Classifica

Premiazione

Pubblicato da Fiorella Goretti su Sabato 9 marzo 2019

Vince l’edizione 2019 del Trofeo città di Desio l’Italia