L’anno 2019 è stato aperto, per la prima volta, dai campionati nazionali di ginnastica ritmica A1, A2 e B .

Il 16 Marzo a Ferrara si terrà la finale di quest’edizione.

Quest’anno in pedana non dieci, ma dodici squadre per ogni categoria. Molte di loro le abbiamo già viste nella precedente edizione. Alcune sono nuove, per altre c’è stato un ritorno, ma quello di cui voglio parlare oggi sono quelle squadre che in questo momento si trovano in “area Cesarini”. Quelle che in quest’ultima tappa dovranno dare il meglio di loro per riuscire a rimanere nelle rispettive categoria e non retrocedere.

Per la Serie A1 e A2 le squadre che dovranno retrocedere nella categoria inferiore sono tre.

Per la Serie A1 sono a rischio retrocessione : Pontevecchio, Falciai, Eurogymnica, Virtus Gallarate e sul filo di rasoio Ginnastica Moderna Legnano.

Per la Serie A2 sono a rischio retrocessione : Etruria Prato, Ardor Padova, Flaminio Roma e leggermente più in altro Ritmica 2000 e Auxilium.

Per la Serie B sono cinque le squadre che retrocederanno in Serie C. Dopo la terza prova le squadre a rischio sono :

Areté Misterbianco, Albachiara Lucca, Poseidon , Arcobaleno Prato, Doria Gym e Estense Putinati.

Arrivati a questo punto della classifica, è mio desiderio dare voce a queste squadre. Partirò dalle società in zona Cesarini per il Campionato di Serie B : Arcobaleno Prato, Doria Gym e Estense Putinati . Successivamente mi rivolgerò alle squadre di A2 e A1.

In questi giorni incomincerò a pubblicare le loro risposte e opinioni cercando di conoscerle meglio e sperando di riuscire a dare spazio a tutte.