foto Pixabay

Non è la prima volta che un arbitro donna venga deliberatamente insultato solo per l’ appartenere al suo sesso, ma la frase ” Donne che arbitrano, uno schifo” nasconde molti più pericoli di quello che il giornalista, colpevole di avere esposto questo commento, possa pensare.

Le scorso episodio, successo alla fine di Novembre – vedi articolo relativo – non è stato della stessa rilevanza perché gli insulti provenivano dall’allenatore. Questa volta invece i commenti sessisti sono arrivati da chi in quel momento era in tribuna stampa a fare il suo lavoro.

Le parole incriminate

Una cosa inguardabile, è uno schifo vedere le donne che vengono a fare gli arbitri in un campionato dove le società spendono centinaia di migliaia di euro. Ed è una barzelletta della Federazione una cosa del genere.

Perché, secondo me, il fatto è molto più grave di quello che sembra

In un’epoca dove la violenza sulle donne è un argomento molto discusso, certe affermazioni fatte durante una partita di calcio seguita da ragazzi/uomini , portano sicuramente nella direzione sbagliata.

L’ Italia è un Paese sessista. Pregiudizi, stereotipi, misoginia e sessismo sono all’ordine del giorno in tutti gli ambienti lavorativi e anche nella vita quotidiana di una donna. Questo nessuno può negarlo… E’ qui che QUELLA frase aumenta considerevolmente la sua gravità . Nonostante il giornalista abbia poi fatto dichiarazioni attestanti che l’ attacco doveva essere contro la Federazione e non contro la ragazza ( e qui mi piacerebbe sapere COSA intendesse ottenere ), il PERICOLO c’è e rimane.

Trasmettere ai ragazzi che guardano una partita di calcio l’idea che vedere una donna in campo “faccia schifo” è spingerli a pensare che nella vita le donne siano inferiori all’uomo e che quindi devono stare fuori da quegli ambienti perché “non degne” .

Parliamo tanto di razzismo. Parliamo di discriminazione. Lo sport dovrebbe insegnare cose diverse da quelle viste e sentite nel video che ho postato sopra

Mi scuso per questo piccolo intervento, ma la cosa mi ha particolarmente colpita. E’ inutile dedicare intere giornate “Contro la violenza sulle donne” , quando c’è chi pubblicamente ci insulta e considera la nostra presenza ” … uno schifo …” .