SHARE
Alessia Leone - foto di Alessandro Squassoni

Un’altra giovanissima protagonista del prossimo Campionato Nazionale Assoluto che si terrà a Torino il 01 e il 02 giugno 2019 è Alessia Judith Leone della società Eurogymnica Torino Cascella.

Alessia Judith Leone è nata a Moncalieri, in Provincia di Torino, il 22 ottobre 2004. Inizia a praticare ginnastica ritmica all’età di otto anni presso la società Ritmica Piemonte. Successivamente si sposta alla società Eurogymnica Torino Cascella, dove attualmente si trova. Viene allenata da Tiziana Colognese, Elisa Vaccaro, Sonia Landorella e seguita da un insegnante di danza classica, Stefano Muia’.

Intervista ad Alessia Leone, società Eurogymnica Torino Cascella

Alessia Leone – foto di Alessandro Squassoni

Ciao Alessia. Come, dove e quando ti sei avvicinata a questo sport?

Premetto che dall’età di 3 anni ho frequentato una scuola di danza per poi proseguire il percorso classico nell’Istituto della scuola elementare che frequentavo.

Un giorno (facevo la seconda elementare) a scuola venne a trovarci una Ginnasta/Insegnante russa per promuovere la ginnastica ritmica. Mi chiamò e mi fece fare delle cose tipo..spaccata, salti, ecc.. Lasciò il suo numero alla Preside per farlo recapitare alla mamma. Quindi fissato un’appuntamento ho avuto modo di conoscere la ginnastica ritmica.

Inizialmente la mamma non era tanto convinta … pur avendola fatta anche lei da giovane…. Lei mi vedeva più indirizzata alla danza classica. Mi fece comunque provare perché vedeva nei miei occhi l’entusiasmo e la voglia di fare questo sport e quindi mi lasciò decidere di proseguire con la ginnastica ritmica.

Credi che in Italia la ginnastica ritmica abbia raggiunto la visibilità che si merita?

No, non ancora del tutto purtroppo! Ma sono convinta e fiduciosa che al più presto anche la Ginnastica Ritmica prenderà un bel posto nel mondo dello sport.

Alessia Leone dell’ Eurogymnica Torino al Bilaterale Italia Azerbaijan. foto Alessandro Squassoni

C’è una ginnasta in particolare alla quale ti ispiri?

Oggi sono tante le ginnaste arrivate ad un certo livello che ti rubano il fiato e vorresti ispirarti a tutte loro . Questo vale sia per le nostre grandi ginnaste italiane e ginnaste straniere.

Tutte loro hanno un grande talento meraviglioso trasmettendo in pedana sicurezza, grinta, passione, eleganza, sacrificio, forza, determinazione, amore e tanto altro.

Una ginnasta che mi ha colpita in modo particolare ed accompagnata nei miei sogni fin da piccola è stata KUDRYAVTSEVA YANA.

Spesso si vedono atlete compiere particolari rituali prima di entrare in pedana. Tu ne hai qualcuno? Hai un portafortuna?

Nulla di particolare, qualche portafortuna nel borsone ed ho sempre con me prima di entrare in pedana il mio asciugamanino blu.

Raccontaci una giornata tipo di un allenamento pre-assoluto

Allenamento specifico come giornata pre-assoluto non saprei… Io mi alleno tutti i giorni compreso il sabato circa 6/7 ore quindi presumo che l’allenamento sarà come sempre ma soprattutto mirato sempre a migliorare.

Come passi il tuo tempo libero?

Utilizzo il mio tempo libero per studiare e per stare con la mia famiglia e quando riesco mi piace tantissimo leggere perché mi rilassa tanto e amo in particolare la lettura biografica.

C’è una persona particolare che vorresti ringraziare per il sostegno e l’aiuto che ti dà in questo momento?

Le persone particolari che vorrei ringraziare per il loro sostegno in tutti i sensi sono mamma papà e il mio fratellone Samuel. Ringrazio le mie allenatrici Tiziana Colognese, Elisa Vaccaro e Sonia Landorella , per tutto quello che fanno per me. Ringrazio anche i miei zii che mi seguono sempre e mi sostengono a tutte le gare. In qualsiasi momento bello o brutto che sia, posso sempre contare su tutti loro trasmettendomi messaggi di forza e coraggio, superare gli ostacoli , mai arrendersi e andare sempre avanti comunque vada.

Alessia Leone – foto Alessandro Squassoni elaborata da Nicole Guerreiro