Alexandra Agiurgiuculese

Alexandra Ana Maria Agiurgiuculese sarà una delle stelle che brilleranno durante il prossimo Campionato Nazionale Assoluto che si terrà a Torino il 01 e il 02 giugno 2019.

Vice-Campionessa dello scorso anno, dopo un infortunio che l’aveva tenuta ferma per alcuni mesi, Alexandra quest’anno darà filo da torcere alla Campionessa in carica Milena Baldassarri. Si prospetta quindi un autentico spettacolo quello che vedremo al PalaRuffini.

Nata a Iasi, i Romania, il 15 gennaio 2001 , Alexandra Agiurgiuculese inizia a praticare ginnastica ritmica all’età di sei anni presso l’ Anghel Saligni Iasi. Trasferitasi in Italia all’età di nove anni, Alexandra entra subito a far parte della società AS Udinese, società nella quale ancora milita, allenata da Spela Dragas e Magda Pigano e dalla coreografa Laura Miotti.

Intervista ad Alexandra Agiurgiuculese, società AS Udinese.

Alexandra Agiurgiuculese – ph Alessandro Squassoni

Ciao Alexandra . Come, dove e quando ti sei avvicinata a questo sport?

Ho iniziato a praticare ginnastica ritmica in Romania a 6 anni grazie ad uno spot pubblicitario.

Credi che in Italia la ginnastica ritmica abbia raggiunto la visibilità che si merita?

Diciamo che piano piano la ginnastica ha sempre più visibilità negli ultimi anni, da questo quadriennio soprattutto.

C’è una ginnasta in particolare alla quale ti ispiri?

La mia ginnasta preferita è Alina Kabaeva…Però non mi ispiro solo a lei, ma a più ginnaste perché ognuno ha un qualcosa di particolare e di originale che un’altra non ha, e quindi prendendo le migliore caratteristiche di ognuno creo una mia ginnasta perfetta.

Spesso si vedono atlete compiere particolari rituali prima di entrare in pedana. Tu ne hai qualcuno? Hai un portafortuna?

Non ho particolari rituali, ma ho due portafortuna che tengo sempre con me e sono due orsetti di peluche dati da persone a me molto speciali.

Raccontaci una giornata tipo di un allenamento pre-assoluto

Mi sveglio, vado in palestra dalle 8:00 alle 13:00 poi pausa e ricomincio alle 14:30 fino alle 17:30, poi alcuni giorni vado dal fisio e dopodiché il tempo che mi rimane lo dedico alle mie faccende personali.

Come passi il tuo tempo libero?

Solitamente il mio tempo libero lo passo con le persone a me care come la famiglia, il fidanzato e gli amici.

C’è una persona particolare che vorresti ringraziare per il sostegno e l’aiuto che ti dà in questo momento?

Vorrei ringraziare particolarmente due persone… mia mamma che per tutta la mia vita, sia sportiva che non, mi ha sostenuta e continua a farlo con tanto amore e una grinta pazzesca. E vorrei tanto ringraziare il mio fidanzato (Alessandro Stella, anche lui atleta della nazionale di scherma) che mi aiuta a dare sempre il massimo e nonostante le nostre gare internazionali ecc…riusciamo ad esserci sempre l’uno per l’altra e ci diamo forza. Ringrazio queste due persone insieme anche a tutta la mia famiglia, ma sopratutto chi mi ha aiutato ad arrivare a questi livelli la federazione, l’Udinese, l’Aeronautica militare e le mie mie allenatrici Spela Dragas e Magda Pigano.

Per leggere le interviste alle altre atlete protagoniste QUI

Alexandra Agiurgiuculese – foto di Alessandro Squassoni