Alexandra Agiurgiuculese durante il "I Trofeo Citta di Monza" - Foto di Alessandro Squassoni.

Sei ginnaste, quattro attrezzi, poco tempo di pausa tra un esercizio e l’altro.

Si sono appena concluse le varie finali di specialità d’attrezzo, che ha visto partecipare totalmente la nostra italiana Alexandra Agiurgiuculese.
Anche oggi gli errori non si sono risparmiati, tra cerchi fuori pedana per Ashram e Alex, piccole perdite con la palla per Averina e qualche traiettoria sbagliata nell’esercizio alle clavette di Taseva e al nastro di Halkina.

Agiurgiu, come viene chiamata anche dalla sua allenatrice Spela Dragas, purtroppo non riesce a riscattare il quarto posto ottenuto ieri nella classifica All-Around, nonostante un 19.000 alla palla e un 20.400 alle clavette, rimanendo ai piedi della classifica.

Al contrario, dopo un inizio col cerchio disastroso, l’israeliana Linoy Ashram conquista l’oro a palla, lasciandosi alle spalle Taseva e Averina, e clavette, surclassando Averina e Nikolchenko, e l’argento al nastro, cedendo il posto ad Averina e seguita dalla bulgara Taseva.

La russa Dina Averina, quindi, dopo la proclamazione a Campionessa dei Giochi Europei di ieri, si deve accontentare di altri due ori, un argento e un bronzo.

Classifica finale di specialità cerchio.
Classifica finale di specialità palla.
Classifica finale di specialità clavette.
Classifica finale di specialità nastro.

Dopo le dovute premiazioni delle individualiste che hanno vinto queste finali di specialità, sarà il turno delle squadre: Bielorussia, Spagna, Ucraina, Axerbaijan, Estonia, Bulgaria, Russia e Italia scenderanno in pedana con entrambi gli esercizi (cinque palle e 3 cerchi e 2 paia di clavette) e gareggeranno sia per la classifica AA sia per la classifica di specialità d’attrezzo.

Tutti i punteggi in dettaglio e live: https://minsk2019.by/en/tsrd/GRY/results