Megan Rapinoe, 34 anni, capitano della quadra nazionale di football femminile, ha rilasciato ieri un’intervista nella quale ha dichiarato che né lei, né le ragazze della nazionale andranno alla Casa Bianca per “farsi mettere in mostra” dal Presidente Trump.

La decisione delle 28 atlete, che hanno rappresentato l’America e vinto per la quarta volta di seguito i Mondiali di calcio femminili appena conclusi, risale a ben prima della loro vittoria …

La storia risale a ben prima della partecipazione al Mondiale.

No, non vado alla Casa Bianca, non saremo invitati, ne dubito“, aveva dichiarato Megan in un’intervista a gennaio scorso, intervista che è stata pubblicata a maggio. .

 Settimana scorsa è uscito anche il video dell’intervista e ha attirato l’attenzione nazionale durante tutta questa settimana.

In una serie di tweet , Trump ha affermato che le squadre sportive “amano venire alla Casa Bianca” e hanno attaccato Rapinoe, dicendo che “dovrebbe vincere prima di parlare!“”Finisci il lavoro!” Egli ha detto.

Megan Rapinoe, tornata vittoriosa dalla Francia, ha colto immediatemente l’occasione per rispondere pubblicamente a Trump:

L’abbiamo fatto, abbiamo vinto, penso che il gioco sia stato piuttosto interessante, l’abbiamo dichiarato pubblicamente e ne ho parlato personalmente, penso che la maggior parte della squadra sarà d’accordo con me, non tutte ovviamente, ma non vogliamo andare alla Casa Bianca per festeggiare la nostra vittoria.

Nell’intervista che potete guardare qui sotto, Rapinoe ha dichiarato “Non penso che nessuno nel team abbia alcun interesse nel prestare il palcoscenico per una cosa per cui abbiamo lavorato così duramente per costruire, e le cose per le quali lottiamo, e il modo in cui viviamo la nostra vita – non credo che vogliamo che siano cooptati o corrotti da questa amministrazione

Poi rivolgendosi direttamente al Presidente Trump:

Il tuo messaggio esclude le persone. Mi stai escludendo, stai escludendo le persone che assomigliano a me, stai escludendo le persone di colore, stai escludendo gli americani che forse ti supportano. ” “Hai un’incredibile responsabilità come capo di questo paese di prendersi cura di ogni singola persona, e devi fare di meglio per tutti

Oggi la squadra vincitrice del Mondiale di calcio femminile ha sfilato nella parata di New York a loro dedicata.

Dal palco il Capitano della squadra Megan Rapinoe ha parlato ai presenti … “Questa è la mia responsabilità per tutti, dobbiamo essere migliori. Dobbiamo amare di più, odiare di meno. Dobbiamo ascoltare di più e parlare di meno. Dobbiamo sapere che questa è responsabilità di tutti, ogni singola persona qui, ogni singola persona che non è qui, ogni singola persona che non vuole essere qui, ogni singola persona che è d’accordo e non è d’accordo – è la nostra responsabilità di rendere questo mondo un posto migliore. 
Penso che questa squadra faccia un incredibile lavoro portandolo sulle nostre spalle. E capire la posizione che abbiamo e il palcoscenico che abbiamo in questo mondo. Sì, facciamo sport. Sì, giochiamo a calcio. Sì, siamo atleti di sesso femminile, ma siamo molto più di questo

Qui trovate il video completo e l’articolo della CNN