Dopo la notizia shock di ieri, annunciata dal WADA, i russi hanno incominciato un tam tam di illazioni sulla partecipazione degli atleti puliti alle prossime competizioni.

Prima di tutto tengo a precisare che il divieto/sospensione dichiarato ieri dal WADA riguarderà solo campionati mondiali e olimpiadi. Parlando di ginnastica ritmica non verranno quindi toccati gli Europei e le WC e WWC varie, alle quali le atlete russe parteciperanno senza problemi .

Quali potrebbero essere le conseguenze di questa sospensione ?

Sappiamo bene quanto patriottismo lega gli atleti russi alla loro bandiera. Accetteranno di gareggiare con una divisa neutrale ? Cosa vuol dire gareggiare senza bandiera ? A chi andranno le medaglie?

Non è la prima volta che la Russia partecipa ad un’Olimpiade senza portare la sua bandiera. Perché quindi ci dobbiamo meravigliare se anche a Tokyo 2020 molti atleti parteciperanno senza Patria ? Lo faranno o decideranno di astenersi dai giochi …
Niente bandiera e niente divise. Gli atleti nello stadio di PyeongChang ( dove si sono svolte le scorse Olimpiadi invernali) sventolano la bandiera olimpica preceduti dalla scritta Oar, Olympic athletes of Russia.

Si parla di boicotaggio per Tokyo 2020 … quanto di vero ?

Instagram, VK e altre piattaforme online da ieri sono luogo di ogni dichiarazione o sfogo da parte di fans russi e non. Ma nel caso le atlete russe di ginnastica ritmica potessero gareggiare .. lo faranno o preferiranno astenersi ?

Difficile rispondere a questa domanda.

Sappiamo bene quanto la ginnastica ritmica sia politicamente importante per lo sport russo e che immagine abbia e debba dare di se. Accetterà quindi di presentarsi senza un “vessillo” nazionale ?

Conosciamo però anche l’impegno e la dedizione che le atlete hanno messo per raggiungere questo traguardo olimpico … e quindi ? Rinunceranno ? Cambieranno nazione per poter partecipare con una bandiera ? Cosa dicono i russi ?

Certamente se parteciperanno con bandiera “neutrale” le medaglie non saranno “Russe”, ma porteranno il nome e l’onore del singolo atleta.

La Russia sosterrà economicamente questi atleti? Come si comporterà chi deciderà di gareggiare senza bandiera ? Verrà punito ? Verrà premiato … ?

Troppe domande girano intorno a questa vicenda. Domande a cui ancora non possiamo dare risposte. Dobbiamo aspettare levoluzione dei fatti. Capire e conoscere i nomi dei “puliti” e sare a guardare le loro decisioni …

Leggiamo insieme cosa dicono i russi di questa vicenda

Prima di iniziare a leggere i commenti riportati qui sotto voglio sottolineare che arrivano da persone normali, non da funzionari, atleti o altro. Sono le tipiche chiacchiere da bar …

<<...gli atleti russi sono stati “ingannati” dalla madre Patria che NON sta facendo nulla per difenderli in modo concreto. Quindi gli atleti non si devono sentire obbligati a giocare per la bandiera russa e per l’inno… >>

<<  …se i nostri atleti si trasferiscono per giocare in altri paesi, li sosterrò anche io… >>

<< …cosa succederà alla squadra nazionale e al prestigio del paese? per esempio il BIATHLON quando i nostri atleti fuggirono in Corea !!! va bene per te !!! Bene, chi ci darà le garanzie che le stesse Averina non emigrino, ad esempio, in Canada e giocheranno per questo paese !!! tutti i loro problemi saranno risolti subito le ragazze vinceranno le medaglie !! … >>

<< Decideranno autonomamente ciò che è più importante per ogni persona: i propri interessi personali o lo stato nel suo insieme. La partecipazione sotto una bandiera neutrale è la partecipazione di persona. Sia io che te possiamo anche candidarci per la partecipazione alle Olimpiadi come persona che ha deciso di prendere parte al movimento olimpico. Sono passati anni, ho capito, provato, lavorato, sognato – partecipa. Fai domanda da sola, passa attraverso l’accreditamento, paga le commissioni, passa attraverso le commissioni e partecipa. >>

 << Le persone hanno una scelta. Ogni Olimpiade ha atleti che arrivano senza federazione, per conto proprio. Come il ragazzo che ha visto la neve per la prima volta, decidendo di prendere parte allo sci. Bene è la stessa cosa. Ci sarà solo una questione di finanziamento: tasse, prenotazioni alberghiere, biglietti, cibo, ecc. Ma la gente scrive che ci sono sponsor. Quindi non vi è alcun problema in quanto tale. >>

<< Secondo la Carta olimpica, i Giochi olimpici sono competizioni di atleti, non di paesi. Questa è una realtà oggettiva. Ma il mondo intero è “classificazione non ufficiale della squadra” delle medaglie vinte dagli atleti in determinati paesi. Questo è il lato soggettivo. Lo stato della Russia in Corea era assente nelle classifiche non ufficiali della squadra. C’erano “atleti dalla Russia”, e questo non è affatto lo stesso. >>

<< La domanda principale è: sono state tratte conclusioni e i funzionari responsabili del nostro sport saranno puniti? >>

<< Per le Olimpiadi invernali  il Comitato Olimpico Russo (OCD) era stato rimosso, quindi non c’era inno o bandiera. E ora non hanno il diritto di farlo, dal momento che OCD è stato ripristinato nei diritti. Non possono vietare agli atleti l’inno e la bandiera. Violazione del diritto sportivo internazionale.  Le decisioni della WADA sono consultive, l’ultima parola per il CIO. >>

E con quest’ultimo commento momentaneamente concludo. Voglio capire bene questa nuova “possibilità di decisione” CIO/WADA/OCD e conseguenze varie.

Un’altra domanda si aggiunge : il CIO cosa può decidere ? E cosa deciderà in merito a questa vicenda ?

Seguitemi per rimanere aggiornati !