foto di Alessandro Squassoni

Ireesha Blohina – dinastia Deriugina – in un’intervista di Kristina Polskaya per Sport.ua ha fatto alcune dichiarazioni riferite al prossimo Campionato Europeo di ginnastica ritmica e alle voci che circolano sul web riguardanti eventuali cambiamenti nella squadra ucraina.

Ireesha nel corso dell’intervista ( che potete leggere integralmente a questo link ) esprime la sua amarezza dopo aver saputo dello slittamento dei Giochi Olimpici di Tokyo dal 2020 al 2021

Per tutti coloro che si stavano preparando per le Olimpiadi questo è un duro colpo – ginnasti, allenatori, funzionari, genitori. Incredibile. Per tutta la vita mi sono preparata per i Giochi, mettendoci tanto lavoro, forza, nevi, alcuni sacrifici per il bene di una sola medaglia.”

La discendente della stirpe Deriugina, si proclama felice della decisione presa da parte dell’Unione Europea di ginnastica riguardante lo spostamento del Campionato Europeo di ginnastica ritmica.

Il Campionato avrà luogo dal 26 al 29 di novembre 2020. Manterrà il formato del concorso previsto, comprese le qualifiche olimpiche, ma ancora non si sa se potrà essere aperto al pubblico o se si dovrà tenere a porte chiuse.

Le atlete della nazionale ucraina hanno continuato ad allenarsi nonostante il coronavirus.

A questo punto ecco la domanda che molti si aspettavano : “ Irina Deriugina in una recente intervista ha affermato che diverse ragazze del gruppo senior hanno lasciato la squadra” chiede Kristina Polskaya .

Inaspettata la risposta di Ireesha : “ Non è andato via nessuno. Ci sono diverse ragazze che non si stanno allenando, hanno bisogno di questa pausa e le capisco. Noi continuiamo a stare dietro a questa squadra perché vogliamo che salga sul podio tra un anno

Quando l’intervistatrice le chiede se può fare i nomi di chi non si sta più allenando Ireesha risponde semplicemente “ Non parlerò” aggiungendo poi che, come è sempre stato anche in passato per la squadra ucraina, nel gruppo stanno lavorando alcune delle individualiste tra cui Eva Meleshchuk e Nicole Krasyuk e ricorda che molti nomi di individualiste del passato hanno a loro volta partecipato agli esercizi di gruppo : Tamara Erofeeva, Anna Bessanova, Natalia Godunko e io aggiungo anche la più recente Viktoria Mazur.

Durante l’intervista si trattano altri argomenti tra cui il pensiero della scuola ucraina riguardo all’attuale codice dei punteggi e la situazione complicata in cui ora si trova la scuola Deriugina per la perdita della sede Palazzo d’Ottobre ( di cui avevo già parlato in un precedente articolo che potete leggere QUI ).