Si è concluso ieri la fase generale del concorso a squadre alla Deriugina Cup. Presenti gli ensemble di Ucraina e Israele.

Per l’Ucraina sono scese sulla pedana di Kiev due squadre rappresentanti, Israele ha giocato con la prima squadra del Paese.

Si classifica al primo posto la squadra Ucraina 1 composta da VOZNYAK Anastasiya, YUZVIAK Valeriya, VYSOCHANSKA Mariia, BODNARCHUK Mariola, BYKHNO Alina con un totale di 66.550 suddiviso in: esercizio alle 5 palle punteggio di 33.000 ; esercizio misto cerchi/clavette punteggio 33.550.

Al secondo posto con un totale di punti 61.700 si posiziona la squadra di Israele composta da BEN RUBY Shai, DAYAN Ofir, KRAMARENKO Yana, TELEGINA Yuliana, VEXMAN Karin.

La squadra di Israele ha ottenuto un punteggio di 32.600 nel’esercizio alle 5 palle e un punteggio di 29.100 in quello misto cerchi/clavette.

In terza posizione la seconda squadra della nazionale padrona di casa, Ucraina 2, composta da DEMYDENKO Kateryna, YATCHENKO Lolita, HOLUBKOVA Valeriia, HULIAKA Zhanna, SHEVCHUK Mariia, YEHANOVA Kamila , che ha ottenuto un totale di 38.400 con due parziali di 18.200 alle 5 palle e di 20.200 nel misto.

Non sono mancate le polemiche da parte delle fans italiane ed estere. Nell’esercizio misto della squadra ucraina è stata usata la musica del “lago dei Cigni” ( precedentemente usata dalla nostra nazionale ) con alcuni passi decisamente copiati all’Italia.

Vedi video qui sotto

Esercizio alle 5 palle Squadra 1 Ucraina

Lo stupore del over 30

Dopo i recenti punteggi visti pubblicati dalla squadra Bulgara e precedentemente dalla squadra Russa, gli over 30 non ci stupiscono più di tanto.

Calcolando che nel giro di pochi mesi le squadre hanno dovuto incrementare di ben oltre 5 punti i loro esercizi ci domandiamo cosa ancora dobbiamo aspettarci nelle prossime competizioni e se mai ci sarà un limite a questa escalation.

Naturalmente la curiosità è quella di vedere le nostre Azzurre e cosa la Direttrice Tecnica Nazionale, Emanuela Maccarani, abbia inventato per essere competitiva e pronta ad affrontare le nostre peggiori rivali.

Aspettiamoci di tutto

Coronavirus permettendo, dobbiamo quindi aspettarci di tutto nei prossimi mesi.