Il 19 settembre il presidente di Regione Lombardia ha firmato la nuova Ordinanza n. 610 che consente la partecipazione del pubblico durante gli eventi e le competizioni sportive di ogni disciplina, compresi quelli di interesse nazionale (riconosciuti dal CONI e dal Comitato italiano paralimpico CIP e rispettive federazioni) e internazionale.

L’ordinanza riguarda le manifestazioni effettuate sia negli impianti all’aperto che al chiuso, limitatamente ai settori nei quali sia possibile assicurare posti a sedere da assegnare e assicurando tutte le disposizioni per prevenire e contrastare il rischio di contagio, come indicato nell’allegato all’Ordinanza

Il provvedimento è efficace dal 19 settembre al 15 ottobre.

Le disposizioni dell’ordinanza 604 e dell’Ordinanza n. 609 e dell’Ordinanza n. 610 sono valide fino a giovedì 15 ottobre.


Persiste ancora l’obbligo per le mascherine

È confermato l’obbligo di indossare la mascherina a protezione di naso e bocca nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto. Quando ci si trova all’aperto, la mascherina va sempre portata con sé e deve essere indossata se non è possibile mantenere costantemente la distanza di sicurezza di almeno un metro da altre persone che non fanno parte dello stesso gruppo familiare.
Il DPCM del 7 settembre, inoltre, conferma l’obbligo di indossare la mascherina dalle ore 18.00 alle ore 6.00 nei luoghi all’aperto a rischio assembramento.

Non è obbligatorio l’uso della mascherina per coloro che svolgono intensa attività motoria o intensa attività sportiva.


Misurazione della temperatura

E’ confermato l’obbligo di misurare la temperatura all’ingresso delle palestre / palazzetti o comunque dei luoghi in cui verranno svolti gli eventi. 

Nel caso in cui venga rilevata una temperatura superiore ai 37.5 °C al bambino o ai suoi accompagnatori, l’accesso non sarà consentito.