Oggi vi voglio far conoscere la società Rhythmic’s Team e il loro Presidente Paola Cozzi.

La società nasce nel 2014. Paola insieme alle sue figlie ed al alcune loro compagne di squadra capitanate dalla loro allenatrice storica, intraprendono quest’avventura e decidono di aprire una nuova associazione sportiva; nasce così la Rhythmic’s Team.

Il ruolo di Paola, e di alcuni altri genitori, è stato fondamentale per la realizzazione di questo progetto. Le ragazze erano ancora molto giovani, avevano bisogno del sostegno dei genitori per essere sostenute ed accompagnate durante i primi anni dalla fondazione.

Paola decide da subito di accettare il ruolo di Presidente della società “ Ho accettato molto volentieri la proposta di essere il loro presidente proprio per l’impegno e la passione che vedevo nei loro occhi e nelle loro azioni” ci confida prima dell’intervista “Sogno per tutte le mie atlete e le mie allenatrici una “casa” che possa sostenere la loro crescita come ginnaste e come persone

Lo Staff della Rhythmic’s Team

Il desiderio della Rhythmic’s Team e del Presidente Cozzi è quello di riuscire ad ampliare sempre di più la società a livello quantitativo e qualitativo.

Lo Staff della Rhythmic’s Team, come molte altre società dilettantistiche, non si è fatto abbattere e fermare dal Covid-19, ma ha continuato a formare le sue atlete on-line mantenendo quel contatto necessario affinché nulla di quello creato in palestra andasse perso.

Molto particolari anche alcuni allenamenti presentati sulla pagina Facebook della società che potete visualizzare a questo link : Rhythmic’s Team

Per la Rhythmic’s Team però ora c’è un problema : reperire lo spazio necessario affinché tutte le proprie ginnaste, anche quelle Speciali, possano riprendere ad allenarsi insieme normalmente.

Buongiorno Paola. Vuole parlarci un po’ della sua società ? Del suo team e delle sue ragazze ?

Dal 2014 accogliamo nella nostra società tantissime bambine e ragazze dai 3 ai 18 anni.

Per poter garantire a tutte le atlete il giusto spazio e la giusta attenzione per permettergli di vivere al meglio l’attività sportiva, svolgiamo gli allenamenti divisi per età e in piccoli gruppi durante tutto l’arco della settimana.

I nostri corsi sono: GIOCORITMICA, la “porta d’ingresso” nel fantastico mondo della ginnastica ritmica, creato per bambine dai 3 ai 5 anni. Unisce gioco e attività fisica per stimolare e far crescere la loro naturale propensione al movimento; FORMATIVA, corso propedeutico a preparare ad una eventuale, successiva, fase agonistica; CORSI AGONISTICI E PRE-AGONISTICI, suddivisi per livelli, età e tipologie di gare affrontate.

Dal 2015 inoltre proponiamo il corso RHYTHMIC’S EMOTION TEAM, un corso dedicato a bimbe e ragazze con disabilità fisica o relazionale.

La “missione” del nostro Team è di promuovere la Ginnastica ritmica come sport in grado di aiutare i giovani a crescere sia come atleti ma, soprattutto, come persone. Principi fondamentali come impegno, sacrificio, collaborazione e passione formeranno le future atlete e donne della nostra società.

I curriculum delle nostre allenatrici, formati dai titoli da loro vinti oltre alle qualifiche riconosciute dalla FGI, sono il miglior biglietto da visita. La gioia, la passione e l’impegno che mettono nelle attività in palestra è ciò che le ha fatte crescere e spinte a creare una società loro, alla ricerca di una sempre più completa soddisfazione.

Campionati 2018

Siete riuscite a risolvere i problemi degli spazi, oppure avete ancora difficoltà a riprendere gli allenamenti?

Abbiamo dovuto ritardare la ripresa dell’attività sportiva, in quanto ancora oggi non abbiamo avuto risposta da parte del Comune e dei plessi scolastici per quanto riguarda l’utilizzo delle loro palestre.

Per poter ricominciare almeno con i settori agonistici, abbiamo a fatica trovato alcuni spazi, che purtroppo non erano molto adatti al nostro sport (non potevamo utilizzare gli attrezzi; era una sorta di salone molto basso), ma che ci hanno comunque permesso di tornare ad allenarci con le nostre bimbe e ragazze, e portare avanti la loro preparazione fisica.

Fortunatamente tra un paio di settimane riusciremo ad utilizzare una struttura adeguata, ma provvisoria, in un altro Comune, a costi molto alti.

Con l’avvento del nuovo anno, stiamo lavorando per avere uno spazio tutto nostro, nel quale poter finalmente tornare alla normalità (sempre tenendo in considerazione l’andamento dell’emergenza sanitaria).

Ovviamente, trovare una struttura che sia solamente nostra, ci richiede uno sforzo economico molto elevato; proprio per questo abbiamo creato una raccolta fondi sul sito GOFUNDME che speriamo possa aiutarci in questo nostro progetto. (Per chi volesse aiutarle può farlo qui https://gf.me/u/y32kjd)

Secondo lei cosa si potrebbe fare affinché ogni società possa avere lo spazio e il tempo adeguato per consentire un giusto allenamento ?

E’ una situazione molto particolare, e capiamo la difficoltà di tutti nell’organizzazione e nella gestione generale e degli spazi. Sicuramente, la passione e la voglia di ricominciare fa sì che lo sport non si fermi e trovi una nuova soluzione ai problemi che sorgono.

Quali sono le competizioni che avete in programma per i prossimi mesi ? Riuscirete a prepararvi adeguatamente ?

Come le altre società siamo in attesa di capire se sarà possibile gareggiare nel nuovo anno sportivo. Sicuramente sarà una decisione che terrà in considerazione l’andamento dell’emergenza che stiamo vivendo.
Le nostre atlete, insieme con le allenatrici, hanno affrontato questo momento di incertezza condividendo riflessioni e pensieri, che hanno permesso loro di vivere in serenità la situazione e trovare nuovi obiettivi per potersi allenare con la stessa passione e determinazione che da sempre le contraddistingue.

Sicuramente se si potrà gareggiare, faremo di tutto per arrivare pronte e portare in alto il nome della Rhythmic’s Team.

Ha qualche desiderio nel cassetto per la sua Società ?

Il sogno è quello di poter ampliare la società sempre di più, sia a livello quantitativo ma anche e soprattutto a livello qualitativo. Per questo, sogno per tutte le mie atlete e le mie allenatrici una “casa” che possa sostenere la loro crescita come ginnaste e come persone.

Qual’ è il miglior augurio che vuole rivolgere a tutte le sue ragazze ?

Auguro a tutte loro di poter continuare a sviluppare la loro passione e di continuare a sognare in grande.