Foto e montaggio di Alessandro Squassoni.

Si è appena conclusa per le 26 ginnaste ammesse la fase di qualificazione per la finale tra le migliori 10 ginnaste che si contenderanno le medaglie olimpiche, primeggiata dalle gemelle Dina Averina e Arina Averina, seguite da Linoy Ashram.

Una competizione caratterizzata da errori sparsi anche per ginnaste esperte che solitamente non commettono errori, proprio come l’israeliana Ashram, che ha terminato il suo primo esercizio senza cerchio, posizionandola provvisoriamente 17esima dopo la prima rotazione.

Welcome back, Alex!

Alexandra Ana Maria Agiurgiuculese alla palla durante la World Cup Pesaro 2021 – Foto di Alessandro Squassoni

Alexandra Agiurgiuculese, scesa in pedana per sesta, apre la sua gara con un perfetto esercizio alla palla sulle note di Rinascita, di cui abbiamo parlato in questa intervista, ottenendo il punteggio di 25,600. Non bene, purtroppo, l’esecuzione al cerchio, durante la quale l’attrezzo è uscito di pedana: Alex è però riuscita a mantenere la concentrazione giusta per portare a termina in modo discreto il suo esercizio (P: 22,050); anche l’esercizio al nastro le ha dato qualche problema, caratterizzato da alcuni impicci e da una caduta d’attrezzo proprio sul suo salto Ag (P: 19,250). Conclude la gara in modo ottimale, con un preciso esercizio alle clavette dal punteggio di 24,100, che le permettono una lieve rimonta in classifica, ma non abbastanza da entrare nelle migliori 10, fermandola al 15esimo posto.

Milena d’acciaio.

Milena Baldassarri al cerchio durante il Campionato di Serie A – Foto di Nicole Guerriero

Ottima tenuta di gara per Milena Baldassarri, scesa in pedana a fine di ogni rotazione: ha iniziato con un pulitissimo esercizio alla palla (P: 25,700), continuando con un buon cerchio (P: 24.550); il nastro, un po’ falloso, le è valso il punteggio di 20,150, mentre le esplosive clavette, eseguite alla perfezione (P: 26,650), le hanno permesso di entrare col sesto miglior punteggio nella top 10, scavalcando l’israeliana Zelikman, la bulgara Kaleyn e le ucraine Onopriienko e Pohranychna, lasciando fuori dalla finale ginnaste come Griskenas, Zeng e Taseva, oltre che la connazionale Agiurgiuculese.

La finale tra le migliori 10 ginnaste individualiste sarà domani sabato 7 agosto, dalle ore 8.20 alle ore 11.00 italiane, successive alla fase di qualificazione per le squadre (dalle ore 3.00 alle ore 5.40 italiane), che vedrà scendere in pedana le nostre Farfalle Azzurre per quinte.

Ordine di gara – Qualificazioni per finale All-Around squadre
Ordine di gara – Finale All-Around individuale

Sarà possibile seguirle su Rai2 col commento di Marta Pagnini e Andrea Fusco, oppure su Discovery+ e Eurosport col commento di Ilaria Brugnotti e Valentina Rovetta.

Previous articleLe Farfalle della ritmica affilano le ali nell’amichevole contro l’Azerbaijan e Egitto
Next articleTokyo 2020: l’Italia della Ginnastica Ritmcia si conferma una squadra da battere.
26 anni, Capricorno, un po' Scarlet Witch, un po' Jessica Rabbit.