Anastasia Bliznyuk - Pesaro - foto Alessandro Squassoni

E’ già da qualche giorno che gira la notizia che Anastasia Bliznyuk presto volerà in Cina per allenare la squadra nazionale di ginnastica ritmica.

Molti i pareri discordi su questa decisione, criticata dalla maggior parte delle Fans della ginnastica ritmica – specialmente dai Fans spagnoli – si preannuncia la fine dell’originalità negli esercizi della squadra cinese. Voi cosa ne pensate?

Qui riporto tradotta la notizia pubblicata in lingua originale su https://tass.ru/sport .

pagina originale – link articolo https://tass.ru/sport/14538291?

MOSCA, 3 maggio. /TASS/. La due volte campionessa olimpica russa Anastasia Bliznyuk andrà in Cina, dove allenerà la squadra nazionale di ginnastica ritmica di questo Paese . Lo ha annunciato martedì alla TASS il presidente della Federazione Russa di Ginnastica Ritmica e l’allenatore della nazionale, Irina Viner-Usmanova.

“Bliznyuk lascia [per lavorare] come allenatrice in Cina, ha partecipato tre volte ai Giochi Olimpici, ha due medaglie d’oro e una d’argento, che doveva anche essere d’oro”, ha osservato Viner-Usmanova. I cinesi l’hanno invitata ad allenare gli esercizi di gruppo, sapendo che è già un’atleta esperta. E io ho accettato. Lei mi ha chiesto e io le ho detto: “Certo, vai”.

La Cina è un paese amico per noi, ci incontreremo. Se Anastasia inizierà a lavorare lì, penso che sarà meglio per tutti. Verremo da loro per competere e loro verranno da noi. La squadra cinese è forte, però , sono sempre pochi quelli che stanno finendo le stime”, ha aggiunto l’interlocutore TASS.

Bliznyuk è l’unica ginnasta ritmica al mondo che è riuscita a vincere medaglie in tre Olimpiadi. Ai Giochi del 2012 e del 2016, svoltisi rispettivamente a Londra e Rio de Janeiro, la donna russa ha vinto medaglie d’oro come parte della squadra nazionale negli esercizi di gruppo. Da Tokyo, Bliznyuk è tornata con l’argento, l’oro è stato poi vinto dalla squadra bulgara.

Bliznyuk ha 27 anni, ha anche sei medaglie d’oro ai Campionati Mondiali ed Europei.

Leggendo bene l’articolo si può intuire che l’intenzione di Irina Viner è quella di consolidare con l’Asia un rapporto tale che possa in futuro portare ad una collaborazione sportiva per eventuali eventi mondiali/internazionali.

Sappiamo ormai bene tutti quale sia la situazione restrittiva a cui i ginnasti russi e bielorussi devono sottostare. Irina Viner non si è scoraggiata e ha pensato ad un nuovo codice tutto russo. Ora pensa a nuove competizioni dove (probabilmente) Europa e America saranno escluse.

Previous articleGINNASTICA IN FESTA – Finali Nazionali “SUMMER EDITION”
Rimini, 24 giugno/3 luglio 2022
Next article21/22 maggio|A Sarnano l’appuntamento con il Nazionale di Squadra Gold allieve | PROGRAMMA